Let the story B.gen
THE LONG AND THE WINDING ROAD TO PRACTICE

Dal 27 MAGGIO 2023 al 31 DICEMBRE 2023

condividi sui social
Let the story B.gen - Milano, 27 Maggio 2023

L’evento è accreditato per:
MEDICO CHIRURGO specialista in:
allergologia ed immunologia clinica; ematologia; gastroenterologia; malattie metaboliche e diabetologia; medicina e chirurgia di accettazione e di urgenza; medicina interna; pediatria; farmacologia e tossicologia clinica; patologia clinica (laboratorio di analisi chimico-cliniche e microbiologia)

FARMACISTA: farmacia territoriale; farmacista pubblico del ssn

PSICOLOGO: psicologia

N. PARTECIPANTI: 500

CREDITI FORMATIVI: 3

 

Nelle ultime decadi, la gestione dell’emofilia, sia di tipo A che B, ha subito una notevole evoluzione grazie all'introduzione di trattamenti a maggiore durata d’azione e minore probabilità di causare inibitori, e alla diffusione delle strategie di profilassi rispetto alla vecchia pratica di trattamento "al bisogno". Nonostante questi progressi abbiano permesso ai pazienti emofilici di condurre una vita relativamente normale, rimangono ancora delle sfide da affrontare. Tuttavia, recentemente, grazie ad anni di ricerche, sono state introdotte nuove terapie di tipo genico che hanno il potenziale di cambiare radicalmente il corso della malattia nei pazienti selezionati.

La formazione a distanza asincrona "The long and the winding road to practice" offre una visione d'insieme sulla terapia genica in generale, per poi focalizzarsi nell'ambito dell'emofilia A e B, ripercorrendo la storia e la sua evoluzione, con aggiornamenti sui dati scientifici attualmente disponibili. La FAD esamina anche gli aspetti farmacologici e immunologici della terapia genica in emofilia. L'obiettivo è fornire una comprensione più approfondita dei progressi compiuti nel campo della terapia genica, nonché una valutazione sulle implicazioni pratiche nell’utilizzo della terapia.

La formazione a distanza sincrona "The long and the winding road to practice" si propone di esplorare la catena sanitaria che circonda la gestione dei pazienti emofilici in trattamento con terapia genica. La formazione si concentra sulla necessità di un approccio multidisciplinare, in cui l'ematologo incontra e lavora a stretto contatto con altre figure professionali impegnate nella cura del paziente, come laboratoristi, immunologi e farmacisti. Il focus sulla collaborazione tra queste diverse figure professionali mira a garantire che i pazienti emofilici siano sostenuti da una rete di supporto completa. In questo modo, la formazione si pone l'obiettivo di fornire ai discenti una conoscenza sulle sfide del trattamento con terapia genica e su come queste possano essere affrontate attraverso una collaborazione più stretta tra le diverse figure professionali.

vedi programma
Con la sponsorizzazione non condizionante di
Logo CSL BEHRING
logo CTP srl

Caricamento in corso…